Greenland T – Rebel

Greenland T – Rebel

Dopo alcuni anni di fermo, sono finalmente riuscito a ritagliarmi del tempo per dedicarmi nuovamente a questa passione ed ho comprato il mio nuovo kayak, un Greenland T prodotto dall’azienda polacca Rebel, costruito in kevlar/carbonio, aspirazione sotto vuoto, post trattamento termico in forno ed avente lunghezza 5.45m per un totale di circa 19,5 kg.

Rebel Greenland T
Rebel Greenland T

Contestualmente ho preso anche una nuova pagaia, una Big Blade, prodotta dalla medesima azienda polacca, con una lunghezza di 218 cm per un peso di 0.85 Kg. Pagaia sempre in stile groenlandese, realizzata a mano in cedro e rosso e rinforzata con frassino.

Rebel Big Blade
Rebel Big Blade

Le ragioni che mi hanno portato alla scelta di un kayak in stile groenlandese non sono soltanto tecniche, c’è anche una forte ammirazione per quei popoli, gli Inuit, che hanno dato origine a questa imbarcazione più di 6000 anni fa per la caccia, la pesca ed il trasporto nelle condizioni climatiche più estreme. È un’imbarcazione studiata per il recupero della posizione in caso di ribaltamento senza dover uscire dal pozzetto e, considerando la temperatura dell’acqua prossima al punto di congelamento, questo poteva fare la differenza tra la vita e la morte.
È infatti l’imbarcazione più adeguata allo studio di ogni tecnica di roll.

Kayak clipart inuit, Kayak inuit Transparent FREE for download on  WebStockReview 2021

Data la scarsità di risorse, gli Inuit si sono adattati sino a diventare autonomi e senza mai adottare alcuna forma di governo sulla popolazione. La cultura Inuit si basa sulla solidarietà tra i villaggi e la collettività dei beni. Anche il credo Inuit mi ha sempre affascinato, la religione Inuit si basa sulla credenza che ogni essere vivente ed ogni cosa esistente possieda uno spirito. Purtroppo, anche questa cultura è sempre più minacciata dallo sfruttamento da parte nostra delle risorse naturali della Groenlandia e, con esso, dall’influenza della nostra cultura sempre più presente nel loro territorio.

Ma tornando alle caratteristiche dei kayak groenlandesi, a differenza di quelli britannici e svedesi, con i loro spigoli rigidi e gli angoli acuti si presentano più aggressivi e tendono ad avere un volume molto basso rispetto al canoista. I bassi volumi del kayak in stile groenlandese lo rendono meno influenzato dal vento (minima deriva) e dunque più adatto alla navigazione in presenza di forti raffiche.

Parlando della pagaia invece, questa presenta una lunghezza “fuori tutto” tendenzialmente più corta di quella che è “normale” per le pagaie moderne. Le pale di una pagaia groenlandese sono lunghe e strette mentre il telaio è molto corto.

La pagaia groenlandese non fornisce la stessa accelerazione iniziale di una pagaia moderna tuttavia, una volta raggiunta la velocità di crociera, la pagaia groenlandese fornisce più o meno la stessa propulsione di una pagaia moderna. In fin dei conti i canoisti groenlandesi, per ragioni di caccia, preferivano adottare uno stile più furtivo che accelerato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *